Archivio Attività Formative

SEMINARIO DI FORMAZIONE TECNICA APPLICAZIONE DEI MATERIALI IPERISOLANTI MULTISTRATO TERMORIFLETTENTI

In programma il giorno 11/07/2018 presso: Ordine degli Ingegneri della Provincia di Venezia, Via Bruno Maderna, 7 - Mestre Venezia
Mostra maggiori info
L'Ordine degli Ingegneri della Provincia di Venezia e la Fondazione Ingegneri Veneziani con il contributo incondizionato di Vanoncini Spa organizzano un Seminario gratuito su ”Applicazione dei Materiali Iperisolanti multistrato termoriflettenti” che si terrà mercoledi 11 luglio 2018 dalle ore 15,00 alle ore 19,00, presso la sede dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Venezia, Via Bruno Maderna, 7 – Mestre Venezia.

DOCENTE
- Ingegnere Mirko BERIZZI

PROGRAMMA

Mercoledi 11 luglio 2018 dalle ore 15,00 alle ore 19,00

Parte 1: Iperisolanti multistrato termoriflettenti - La Teoria
Come funzionano? Aspetti teorici di base - Quali sono le certificazioni disponibili? Devono essere marchiati CE? Come si inseriscono i dati nei software di calcolo? Esempio d’inserimento dati.
Come si installano? Modalità di corretta posa in opera. Sono efficaci? Dati di monitoraggio di una Case history documentata.

Parte 2: Iperisolanti multistrato termoriflettenti - La Pratica
Esempi di cantiere Applicazione “a cappotto esterno”

Parte 3: Cenni su altri materiali sottili performanti
Aerogel e Sottovuoto; Esempi di soluzioni in opera

CREDITI FORMATIVI (SOLO PER INGEGNERI)
Il rilascio dell’Attestato di frequenza darà diritto ad acquisire 4 CFP.

Per ricevere l’Attestato di frequenza è obbligatoria la presenza per tutta la durata dell’evento

La partecipazione al seminario in oggetto è riservata agli iscritti all'Ordine degli Ingegneri della Provincia di Venezia e agli Ordini d’Italia.
Potranno inoltre partecipare SENZA IL RICONOSCIMENTO DEI CREDITI FORMATIVI gli altri professionisti iscritti e non ad Ordini e Collegi professionali.

Per iscriversi all’evento è necessario che il professionista interessato sia utente della Fondazione. Iscrizione gratuita possibile collegandosi al sito dell'Ordine degli Ingegneri della Provincia di Venezia.
Per maggiori informazioni si prega di contattare la Segreteria della Fondazione allo 041.5289114.


L'accettazione dell'adesione da parte dell’Ordine e della Fondazione sarà comunque sempre discrezionale e quindi non automatica.

L’ADESIONE COSTITUISCE VINCOLO PER LA PARTECIPAZIONE ALL’INCONTRO.

CORSO I SOFTWARE DI PROJECT MANAGEMENT: POTENZIALITÀ E MODALITÀ D’USO DI MICROSOFT PROJECT

In programma il giorno 06/07/2018 presso: Ordine degli Ingegneri della Provincia di Venezia, Via Bruno Maderna, 7 - Mestre Venezia
Mostra maggiori info
L’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Venezia e la Fondazione Ingegneri Veneziani organizzano il corso su “I Software di Project Management: Potenzialità e modalità d’uso di Microsoft Project” che si terrà nella giornata del 6 luglio 2018 dalle ore 9,15 alle ore 13,15 e dalle ore 14,30 alle ore 18,30 - presso la sede dell’Ordine, Via Bruno Maderna 7 – Mestre Venezia, per un totale di 8 ore.

DOCENTI:
- Dottoressa Rita Takacs
- Ingegnere Franco Zarpellon


Alla fine del corso di 8 ore è previsto un test che si terrà al termine della quarta ora dell’ultima lezione.

Il Test dovrà essere compilato, pena l’annullamento dello stesso, seguendo attentamente le “Istruzioni per la compilazione” contenute nella prima parte del Modulo.
In caso di mancato superamento del Test, qualora il corso venisse replicato, il discente verrà invitato a ripetere la prova.


Le assenze massime consentite per ricevere l'attestato di frequenza e per il riconoscimento dei crediti formativi sono pari al 10%.

Numero minimo di partecipanti per l’attivazione del corso 20

OBIETTIVI DEL CORSO
Il corso si prefigge l’obiettivo di presentare le potenzialità e le modalità d’uso della soluzione più comunemente utilizzata per la gestione progetti, Microsoft Project, delineando come un corretto utilizzo della soluzione permetta di supportare efficacemente i vari processi della gestione progetti, in linea con il framework metodologico di project management più diffuso a livello mondiale descritto nel PMBoK® (Project Management Body of Knowledge - ver. 6 pubblicata a fine 2017).

DESCRIZIONE DEL CORSO
Dopo una breve introduzione sull’evoluzione e la situazione attuale dei software di project management, la giornata di corso si sviluppa condividendo come i progetti possano essere gestito nelle loro varie fasi/processi attraverso Microsoft Project, dalla pianificazione di tempi, risorse e costi delle attività, alla loro consuntivazione e controllo, con un ampia gamma di viste e reportistiche che possono essere utilizzate per un’analisi mirata e condivisione dell’avanzamento di progetto con i vari stakeholder. Tra gli altri, verranno traguardati attraverso le funzionalità della soluzione, concetti quali WBS di progetto, durata e sequenzializzazione delle attività, utilizzo delle milestone, ottimizzazione della schedulazione e delle risorse, utilizzo delle baseline per il controllo progetto.

PROFILO DEI DOCENTI
Rita Takacs, PMP®, EU(PM): Formazione polisettoriale in ambito IT, laurea in Psicologia, Master in europrogettazione, 20+ anni di esperienza in contesti aziendali strutturati, con incarichi di responsabilità funzionale. Dal 2010 consulente e trainer (main topics: Project Management, Ms Project, IT, procurement) c/o società private (Gruppo Pam, Bcc, Intersistemi, Automotive Lighting, Bravosolution ecc.) e enti di formazione (Enaip, Cefap, Ad Formandum, Horsa Academy).

Franco Zarpellon, PMP®, Prince2® Practitioner, AgilePM®, ITIL®: Ingegnere elettronico con 35+ anni di esperienza come Project/Program Manager in grandi realtà di servizi e consulenza (Accenture e Almaviva Finance), General Manager e Strategy Manager in realtà leader nelle soluzioni di Project Management (Cardinis, Project Objects), consulente direzionale in realtà di prodotto e servizio, formatore e coach in Project Management.

PROGRAMMA

Il corso si articola in 2 lezioni della durata di quattro ore ciascuna:

Venerdì 6 luglio 2018

Prima Lezione dalle ore 9,15 alle ore 13,15
Introduzione alle applicazioni di Project Portfolio Management: evoluzione e stato dell’arte
Potenzialità e modalità d’uso di Microsoft Project
Programmazione delle attività
- Creazione di un nuovo progetto
- Tipi di attività
- Definizione WBS (attività vs attività di riepilogo; indentazioni/deidentazioni)
- Impostazione delle durate delle attività
- Modifica opzioni standard di Schedulazione di Project
- Sequenzializzazione attività
- Vincoli flessibili e inflessibili
- Impostazione di promemoria scadenze
- Attività cardine (milestone)
- Utilizzo dei calendari (creazione / modifica calendario di progetto)

Seconda Lezione dalle ore 14,30 alle ore 18,30
Impostazione delle risorse
- Aggiunta di risorse al progetto
- Risorse lavoro / materiali / costo
- Impostazione dei calendari per le risorse
Assegnazione delle risorse alle attività
- Assegnazione di risorse (anche multiple) alle attività
Controllo del piano di progetto
- Salvataggio delle previsioni (baseline)
- Aggiornamento del progetto
Visite
- Cambio delle visite di progetto
- Visualizzazioni splittate
Livellamento risorse
- Utilizzo della funzione con impostazioni standard
Reportistica
Gestione multiprogetto (cenni)

PER RICEVERE L’ATTESATO DI FREQUENZA AL CORSO E’ NECESSARIO IL SUPERAMENTO DELLA VERIFICA FINALE DI APPRENDIMENTO

CREDITI FORMATIVI (SOLO PER INGEGNERI):
Il rilascio dell’attestato di frequenza darà diritto agli Ingegneri ad acquisire 8 CFP.

La partecipazione al corso in oggetto è riservata agli iscritti all'Ordine degli Ingegneri della Provincia di Venezia. Potranno anche partecipare, in caso di posti disponibili gli ingegneri iscritti agli altri Ordini degli Ingegneri d'Italia.
Potranno inoltre partecipare SENZA IL RICONOSCIMENTO DEI CREDITI FORMATIVI eventuali altri professionisti, iscritti e non ad Ordini e Collegi professionali, previa verifica della competenza professionale sul tema oggetto del corso.

Per iscriversi all’evento è necessario che il professionista interessato sia utente della Fondazione. Iscrizione gratuita possibile collegandosi al sito dell'Ordine degli Ingegneri della Provincia di Venezia.
Per maggiori informazioni si prega di contattare la Segreteria della Fondazione allo 041.5289114.


L'accettazione dell'adesione da parte dell’Ordine e della Fondazione sarà comunque sempre discrezionale e quindi non automatica

L'ISCRIZIONE AL CORSO COSTITUISCE VINCOLO AL SUCCESSIVO PAGAMENTO DELLA QUOTA DI PARTECIPAZIONE

VISITA TECNICA ALLA SEDE DI AMAZON ED ISOLA SERAFINI

In programma il giorno 03/07/2018 presso: Sede di Amazon - Castel San Giovanni PC
Mostra maggiori info
Il Collegio, l’Ordine e la Fondazione Ingegneri Veneziani organizzano la visita tecnica alla “Sede di Amazon ed Isola Serafini” che si terrà martedì 3 luglio 2018 dalle ore 7,00 alle ore 20,00.

LA VISITA VERRA’ ATTIVATA SOLO AL RAGGIUNGIMENTO DI UN NUMERO MINIMO DI 20 PARTECIPANTI

IL RITROVO SARÀ PRESSO L’AUTOSTAZIONE ATVO DI MESTRE (ADIACENTE STAZIONE FS)

PROGRAMMA DI MASSIMA

Ore 7,00 - Ritrovo e partenza da Mestre con pullman dall’Autostazione

Ore 10,00 - Arrivo a Castel San Giovanni PC

Ore 10.30 – 13.00 - Presentazione e visita Magazzino Amazon

Ore 13.00 – 14.30 - Colazione di lavoro a Isola Serafini o a Monticelli d'Olgina
(max € 15 a carico dei partecipanti)

Ore 15.00 – 17.00 - Presentazione Enel Green Power e Visita alla diga e alla centrale di Isola Serafini

Ore 17,00 - Ritorno con bus riservato

IN CONSIDERAZIONE CHE IL COLLEGIO HA IN FASE DI STIPULAZIONE UNA POLIZZA ASSICURATIVA PER L’EVENTO, A TUTTI GLI ISCRITTI VIENE RICHIESTO L’INVIO DI UN DOCUMENTO D’IDENTITÀ AL SEGUENTE INDIRIZZO MAIL: segreteria@collegioingegnerivenezia.it.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE
Per i soli soci le spese di viaggio in autobus e di assicurazione sono a carico del Collegio.
Per i non iscritti al Collegio le spese di viaggio in autobus e assicurazione sono di € 35,00. Le quote verranno raccolte direttamente il giorno della visita.

CREDITI FORMATIVI
Il rilascio dell’Attestato di frequenza darà diritto ad acquisire 3 CFP
Si fa presente che, ai sensi di quanto previsto dall’allegato A del Regolamento, la partecipazione a visite tecniche comporta un’attribuzione massima di 9 CFP annui.

La partecipazione all’evento in oggetto è riservata agli iscritti all'Ordine degli Ingegneri della Provincia di Venezia.

L'accettazione dell'adesione da parte dell’Ordine, del Collegio e dalla Fondazione, sarà comunque sempre discrezionale e quindi non automatica.


L’ADESIONE COSTITUISCE VINCOLO PER LA PARTECIPAZIONE ALL’INCONTRO

CONVEGNO 2008: L’ATTIVAZIONE DELL’APPARATO DI SICUREZZA FERROVIARIO DI MESTRE

In programma il giorno 29/06/2018 presso: Ordine degli Ingegneri della Provincia di Venezia, Via Bruno Maderna. 7 - Mestre Venezia
Mostra maggiori info
L'Ordine degli Ingegneri della Provincia di Venezia, la Fondazione Ingegneri Veneziani organizzano con CIFI Collegio Ingegneri Ferroviari Italiani Sezione di Venezia, un Convegno gratuito su ”2008: L’attivazione dell’apparato di sicurezza ferroviario di Mestre” che si terrà venerdì 29 giugno 2018 dalle ore 14,15 alle ore 18,00, presso la sede dell’Ordine, Via Bruno Maderna, 7 – Mestre Venezia.

RELATORI:
- Ingegnere Roberto Dell’Aquila
- Ingegnere Massimo Esposito

PROGRAMMA

Vedi Locandina allegata

CREDITI FORMATIVI(SOLO PER INGEGNERI)
Il rilascio dell’Attestato di frequenza darà diritto agli Ingegneri ad acquisire 3 CFP
Si fa presente che, ai sensi di quanto previsto dall’allegato A del Regolamento, la partecipazione a Convegni comporta un’attribuzione massima di 9 CFP annui.

Per ricevere l’Attestato di frequenza è obbligatoria la presenza per tutta la durata dell’evento.

La partecipazione al convegno in oggetto è riservata agli iscritti all'Ordine degli Ingegneri della Provincia di Venezia e agli Ordini d’Italia
Potranno inoltre partecipare SENZA IL RICONOSCIMENTO DEI CREDITI FORMATIVI eventuali altri professionisti, iscritti e non ad Ordini e Collegi professionali, previa verifica della competenza professionale sul tema oggetto del corso.

Per iscriversi all’evento è necessario che il professionista interessato sia utente della Fondazione. Iscrizione gratuita possibile collegandosi al sito dell'Ordine degli Ingegneri della Provincia di Venezia.
Per maggiori informazioni si prega di contattare la Segreteria della Fondazione allo 041.5289114.


L'accettazione dell'adesione da parte dell’Ordine e della Fondazione sarà comunque sempre discrezionale e quindi non automatica.

L’ADESIONE COSTITUISCE VINCOLO PER LA PARTECIPAZIONE ALL’INCONTRO




Pagine totali: 179 [1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 ]

Archivio Attività Formative fino ad Agosto 2010

15/04/2010 - LA GESTIONE DELLA SICUREZZA NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI: LE NOVITA’ INTRODOTTE DAL D.LGS 81/08 E DAL D.LGS. 106/09 – II PARTE MODULO DA 16 ORE - PORTOGRUARO

L'attività formativa si è conclusa in data: 06/05/2010
Mostra maggiori info
La Fondazione Ingegneri Veneziani, organizza il corso su “La Gestione della Sicurezza nei Cantieri temporanei o mobili - le novita’ introdotte dal D.Lgs 81/08 e dal D.Lgs 106/09 valido come corso di aggiornamento per coordinatori per la sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione dell’opera ai sensi del D.Lgs 81/2008 Titolo IV modificato ed integrato dal D.Lgs 106/2009” che si terrà dal 15 Aprile 2010 al 06 Maggio 2010 dalle ore 16.00 alle ore 20.00 - presso l’Hotel “Alla Botte”, Viale Pordenone, 46 – 30026 PORTOGRUARO VE.
Il corso è valido per l'adempimento dell'obbligo formativo quinquennale dei coordinatori previsto dal D.Lgs. 81/2008 modificato ed integrato dal D.Lgs. 106/2009: le 16 ore sono un secondo modulo a completamento delle 40 obbligatorie.
Le assenze massime consentite per ricevere l'attestato di frequenza sono pari al 10% sul monte ore totale.
Costi:
€ 150,00 + IVA (Tot. 180,00) per gli iscritti all'Ordine degli Ingegneri di Venezia
€ 180,00 + IVA (Tot. 216,00) per i non iscritti all’Ordine degli Ingegneri di Venezia

PROGRAMMA

Modulo n 1 - 15/04/2010 Docente Arch. Cipriano Bortolato
Organizzazione e gestione della sicurezza in cantiere.
Sistemi per la Gestione della Sicurezza ( SGS)
Informazione, formazione ed addestramento dei lavoratori

Modulo n 2 - 22/04/2010 Docente Dott. Luigi Della Valle, Tecnico della Prevenzione, U.P.G.
Macchine e impianti di cantiere. Nuova direttiva Macchine Verifiche e controlli in corso d’opera. Lavori in prossimità di linee elettriche
Requisiti di sicurezza delle attrezzature di lavoro di cui all’allegato V-D.lgs. 81
Disposizioni concernenti l’uso delle attrezzature di lavoro - allegato VI-D.lgs. 81.
Verifiche delle attrezzature di lavoro di cui all’allegato VII-D.lgs. 81
Dispositivi di protezione individuale: normativa, caratteristiche e scelta
Novità inerente rischi elettrici

Modulo n 3 - 29/04/2010 Docente Dott. Franco Bertolucci, Tecnico della Prevenzione, U.P.G.
Aggiornamenti normativi sui rischi specifici : vibrazioni, rumore, chimico, ….

Modulo n 4 - 06/05/2010 Docente Dott. Giancarlo Magarotto
Cenni sulle novità in materia di sorveglianza sanitaria
Analisi, valutazioni e confronto su casi reali con cenni di tecnica di comunicazione

ALLA FINE DEL CORSO, È PREVISTA UNA VERIFICA FINALE DI APPRENDIMENTO

IL CORSO E’ RISERVATO A COLORO CHE HANNO FREQUENTATO LA PRIMA PARTE DEL CORSO (24 ore)

La partecipazione al corso in oggetto è riservata) agli iscritti all'Ordine degli Ingegneri e agli iscritti al Collegio degli Ingegneri della Provincia di Venezia.
Potranno anche partecipare, in caso di posti disponibili, in ordine di preferenza:
- gli ingegneri iscritti agli altri Ordini degli Ingegneri del Veneto;
- gli ingegneri iscritti agli altri Ordini degli Ingegneri d'Italia;
- gli iscritti ad altri Ordini e Collegi professionali della Provincia di Venezia, previa verifica della competenza professionale sul tema oggetto del corso (seminario, convegno, ecc.);
- gli iscritti ad altri Ordini e Collegi professionali del Veneto e delle altre Regioni, previa verifica della competenza professionale sul tema oggetto del corso;
- eventuali altre persone, anche non iscritte ad Ordini e Collegi professionali, previa verifica della competenza professionale sul tema oggetto del corso.

L'accettazione dell'adesione da parte della Fondazione sarà comunque sempre discrezionale e quindi non automatica



LA PREADESIONE COSTITUISCE VINCOLO PER LA SUCCESSIVA ISCRIZIONE AL CORSO E RELATIVO PAGAMENTO DELLA QUOTA DI PARTECIPAZIONE

27/04/2010 - SEMINARIO TECNICO SU “GEOSINTETICI NELLE OPERE DI INGEGNERIA”

L'attività formativa si è conclusa in data: 27/04/2010
Mostra maggiori info
La Fondazione Ingegneri Veneziani, l’Ordine Ingegneri della Provincia di Venezia, il Collegio Ingegneri della Provincia di Venezia, la Fondazione degli Architetti PPC di Venezia, il Collegio Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Venezia, l’ANCE di Venezia, in collaborazione con la Ditta TENAX S.p.A., organizzano un seminario tecnico gratuito sul tema “Geosintetici nelle opere di Ingegneria” che si terrà martedi 27 Aprile 2010 dalle ore 15.00 alle ore 19.00 presso l’Istituto Cardinal Urbani, Via Visinoni 4/c – Venezia Zelarino.

PROGRAMMA

LE POTENZIALITA’ DEI GEOSINTETICI TENAX NELLA REALIZZAZIONE DI OPERE IN TERRA

ore 15.00 - Benvenuto ai partecipanti

ore 15.30 - Impiego di geogriglie come rinforzo di base e per la stabilizzazione di sottofondi stradali e ferroviari
(ing.Piergiorgio Recalcati - Direttore Tecnico Divisione Geosintetici)

ore 16.15 - Impiego di geogriglie per il rinforzo di pendii ripidi: aspetti teorici e metodi di calcolo alla luce delle normative NTC '08
(ing.Piergiorgio Recalcati - Direttore Tecnico Divisione Geosintetici)

ore 17.00 - Coffe-Break

ore 17.15 - Evoluzione dei Muri Modulari rinforzati con geogriglie: aspetti teorici, metodi di calcolo alla luce delle normative NTC '08
(ing.Luca Mottadelli - Product Manager)

ore 18.00 - Terre Rinforzate e Muri Modulari: Case History e Procedure di installazione
(ing.Luca Mottadelli - Product Manager)

ore 18.30 - Conclusioni e dibattito.

L’ADESIONE COSTITUISCE VINCOLO PER LA PARTECIPAZIONE AL SEMINARIO

01/03/2010 - LA GESTIONE DELLA SICUREZZA NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI: LE NOVITA’ INTRODOTTE DAL D.LGS. 81/08 E DAL D.LGS. 106/09 – II PARTE MODULO DA 16 ORE

L'attività formativa si è conclusa in data: 24/03/2010
Mostra maggiori info
La Fondazione Ingegneri Veneziani, organizza la seconda edizione del corso su “La Gestione della Sicurezza nei Cantieri temporanei o mobili - le novita’ introdotte dal D.Lgs. 81/08 e dal D.Lgs. 106/09 valido come corso di aggiornamento per coordinatori per la sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione dell’opera ai sensi del D.Lgs. 81/2008 Titolo IV modificato ed integrato dal D.Lgs. 106/2009” che si terrà dal 01 Marzo 2010 al 24 Marzo 2010 dalle ore 16.30 alle ore 20.30 - presso l’Istituto Berna – Via Bissuola, 93 – 30173 Venezia Mestre.
Il corso è valido per l'adempimento dell'obbligo formativo quinquennale dei coordinatori previsto dal D.Lgs. 81/2008 modificato ed integrato dal D.Lgs. 106/2009: le 16 ore sono un secondo modulo a completamento delle 40 obbligatorie.
Le assenze massime consentite per ricevere l'attestato di frequenza sono pari al 10% sul monte ore totale.
Costi:
€ 150,00 + IVA (Tot. 180,00) per gli iscritti all'Ordine degli Ingegneri di Venezia
€ 180,00 + IVA (Tot. 216,00) per i non iscritti all’Ordine degli Ingegneri di Venezia

PROGRAMMA

Modulo n. 1 - 01/03/2010 Docente Dott. Luigi Della Valle, Tecnico della Prevenzione, U.P.G.
Macchine e impianti di cantiere. Nuova direttiva Macchine Verifiche e controlli in corso d’opera. Lavori in prossimità di linee elettriche
Requisiti di sicurezza delle attrezzature di lavoro di cui all’allegato V-D.Lgs. 81
Disposizioni concernenti l’uso delle attrezzature di lavoro - allegato VI-D.Lgs. 81
Verifiche delle attrezzature di lavoro di cui all’allegato VII-D.Lgs. 81
Dispositivi di protezione individuale: normativa, caratteristiche e scelta
Novità inerente rischi elettrici

Modulo n. 2 - 10/03/2010 Docente Arch. Cipriano Bortolato, Tecnico della Prevenzione, U.P.G.
Organizzazione e gestione della sicurezza in cantiere.
Sistemi per la Gestione della Sicurezza ( SGS)
Informazione, formazione ed addestramento dei lavoratori

Modulo n 3 - 15/03/2010 Docente Dott. Franco Bertolucci, Tecnico della Prevenzione, U.P.G.
Aggiornamenti normativi sui rischi specifici: vibrazioni, rumore, chimico, ….

Modulo n. 4 - 24/03/2010 Docente Dott. Giancarlo Magarotto, Direttore Spisal 12 Veneziana
Cenni sulle novità in materia di sorveglianza sanitaria
Analisi, valutazioni e confronto su casi reali con cenni di tecnica di comunicazione

ALLA FINE DEL CORSO, È PREVISTA UNA VERIFICA FINALE DI APPRENDIMENTO

IL CORSO E’ RISERVATO A COLORO CHE HANNO FREQUENTATO LA PRIMA PARTE DEL CORSO (24 ore)

La partecipazione al corso in oggetto è riservata agli iscritti all'Ordine degli Ingegneri e agli iscritti al Collegio degli Ingegneri della Provincia di Venezia.
Potranno anche partecipare, in caso di posti disponibili, in ordine di preferenza:
- gli ingegneri iscritti agli altri Ordini degli Ingegneri del Veneto;
- gli ingegneri iscritti agli altri Ordini degli Ingegneri d'Italia;
- gli iscritti ad altri Ordini e Collegi professionali della Provincia di Venezia, previa verifica della competenza professionale sul tema oggetto del corso (seminario, convegno, ecc.);
- gli iscritti ad altri Ordini e Collegi professionali del Veneto e delle altre Regioni, previa verifica della competenza professionale sul tema oggetto del corso;
- eventuali altre persone, anche non iscritte ad Ordini e Collegi professionali, previa verifica della competenza professionale sul tema oggetto del corso.

L'accettazione dell'adesione da parte della Fondazione sarà comunque sempre discrezionale e quindi non automatica

LA PREADESIONE COSTITUISCE VINCOLO PER LA SUCCESSIVA ISCRIZIONE AL CORSO E RELATIVO PAGAMENTO DELLA QUOTA DI PARTECIPAZIONE


17/03/2010 - SEMINARIO TECNICO “LINEA DI VITA” - DISPOSITIVI DI ARRESTO CADUTA DALL'ALTO - PREVENZIONE DEI RISCHI DALLE CADUTE DALL’ALTO

L'attività formativa si è conclusa in data: 17/03/2010
Mostra maggiori info
La Fondazione Ingegneri Veneziani, l’Ordine Ingegneri della Provincia di Venezia e il Collegio Ingegneri della Provincia di Venezia, in collaborazione con Associazione LineaVita, organizzano un seminario tecnico informativo gratuito sul tema “Linea Di Vita” Dispositivi di arresto caduta dall'alto - Prevenzione dei rischi dalle cadute dall’alto - che si terrà mercoledì 17 marzo dalle ore 16.00 alle ore 19.00 presso l’Istituto Cardinal Urbani, Via Visinoni 4/c – Venezia Zelarino.

RELATORE: GIANCARLO VITALI

PROGRAMMA

ARGOMENTI DEL SEMINARIO:
Relazione sulle normative vigenti
Obblighi e sanzioni (D.Lgs. 9 Aprile 2008 art 81)
Esamine dei rischi di caduta dall’alto
Sistemi di arresto caduta dall'alto
Dispositivi d’ancoraggio UNI EN 795 classe A1 A2 B C D E
Effetti derivanti la caduta
Progettazione - elaborati grafici
Applicazioni – valutazioni

SCELTA E CORRETTO UTILIZZO DEI D.P.I. - ARRESTO CADUTA 3 à - CATEGORIA RISCHIO MORTE
Assorbitori d’energia EN 355
Dispositivi di arresto caduta di tipo retrattile EN 360
Cordini anticaduta con dissipatore EN 362 EN 354 EN 355
Dispositivi di arresto caduta di tipo guidato EN 353-2
Connettori EN 362
Imbracature EN 361
Manutenzione e collaudi

SVOLGIMENTO DEL SEMINARIO:
PROIEZIONE VIDEO
SPIEGAZIONE TEORICA
APPLICAZIONI PRATICHE
CONFRONTO E DISCUSSIONI

L’ADESIONE COSTITUISCE VINCOLO PER LA PARTECIPAZIONE AL SEMINARIO


11/02/2010 - CORSO PER COORDINATORI PER LA SICUREZZA IN FASE DI PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE DEI LAVORI NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI AI SENSI DEL D.Lgs. 81/08 - TITOLO IV - MODIFICATO ED INTEGRATO DAL D.Lgs. 106/09 - 120 ORE

L'attività formativa si è conclusa in data: 11/02/2010
Mostra maggiori info
La Fondazione Ingegneri Veneziani, organizza il corso per “Coordinatori per la Sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione dei lavori nei cantieri temporanei o mobili ai sensi del D.Lgs. 81/08 - titolo IV - modificato ed integrato dal D.Lgs. 106/09” che si terrà dal 11 febbraio al 27 maggio 2010 dalle ore 16.30 alle ore 20.30 - presso l’Istituto Berna – Via Bissuola, 93 – 30173 Venezia Mestre.

Le assenze massime consentite per ricevere l'attestato di frequenza sono pari al 10% sul monte ore totale.

Costi:
- per gli iscritti all'Ordine degli Ingegneri di Venezia
€ 650,00 + IVA (Tot. 780,00) per la partecipazione al corso più € 50,00 + IVA (Tot. 60,00) per la verifica finale di apprendimento

- per i non iscritti all’Ordine degli Ingegneri di Venezia
€ 720,00 + IVA (Tot. 864,00) per la partecipazione al corso più € 60,00 + IVA (Tot. 72,00) per la verifica finale di apprendimento

PROGRAMMA
Vedi Allegato

ALLA FINE DEL CORSO È PREVISTA UNA VERIFICA FINALE DI APPRENDIMENTO

La partecipazione al corso in oggetto è riservata agli iscritti all'Ordine degli Ingegneri e agli iscritti al Collegio degli Ingegneri della Provincia di Venezia.
Potranno anche partecipare, in caso di posti disponibili, in ordine di preferenza:
- gli ingegneri iscritti agli altri Ordini degli Ingegneri del Veneto;
- gli ingegneri iscritti agli altri Ordini degli Ingegneri d'Italia;
- gli iscritti ad altri Ordini e Collegi professionali della Provincia di Venezia, previa verifica della competenza professionale sul tema oggetto del corso (seminario, convegno, ecc.);
- gli iscritti ad altri Ordini e Collegi professionali del Veneto e delle altre Regioni, previa verifica della competenza professionale sul tema oggetto del corso;
- eventuali altre persone, anche non iscritte ad Ordini e Collegi professionali, previa verifica della competenza professionale sul tema oggetto del corso.

L'accettazione dell'adesione da parte della Fondazione sarà comunque sempre discrezionale e quindi non automatica

LA PREADESIONE COSTITUISCE VINCOLO PER LA SUCCESSIVA ISCRIZIONE AL CORSO E RELATIVO PAGAMENTO DELLA QUOTA DI PARTECIPAZIONE

14/01/2010 - CORSO “IL RISPARMIO ENERGETICO”

L'attività formativa si è conclusa in data: 09/02/2010
Mostra maggiori info
La Fondazione Ingegneri Veneziani, organizza un Corso su “Il Risparmio Energetico” che si terrà dal 14/01/2010 al 09/02/2010 dalle ore 16.30 alle ore 20.30 per un totale di 24 ore. Le lezioni si terranno presso l’Istituto Berna – Via Bissuola, 93 – 30173 Venezia Mestre.

Le assenze massime consentite per ricevere l'attestato di frequenza sono pari al 20% sul monte ore totale.

Costi:
€ 380 + IVA (Tot. € 456) per gli iscritti all'Ordine degli Ingegneri di Venezia
€ 450 + IVA (Tot. € 540) per i non iscritti all’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Venezia
per un numero minimo di partecipanti pari a 12

PROGRAMMA

Modulo n. 1 - 14/01/2010 Docente Ing. Diego Danieli
- Presentazione del corso e suoi obiettivi
- Fonti di energia, approvvigionamenti, scenari globali ed attori coinvolti
- Quadro normativo e legislazione vigente
- Metodologie di analisi energetica
- Bilancio energetico e certificazione energetica
- Ruolo e funzioni dell’ Energy Manager
Modulo n. 2 - 21/01/2010 Docente Ing. Diego Danieli
- Introduzione al mercato dell’energia e dell’efficienza energetica
- I certificati verdi ed i certificati bianchi
- Incentivazioni previste in finanziaria 2007
- Benessere termico, microclima e consumo energetico
- Involucro edilizio ed isolamento termico
- Rilievo dei consumi, bilancio energetico
Modulo n. 3 - 28/01/2010 Docente Ing. Diego Danieli
- Analisi economica del risparmio energetico
- Tecnologie della combustione
- Gli impianti a bassa temperatura
- Impianti solari termici
- Impianti per la produzione del freddo
Modulo n. 4 - 02/02/2010 Docente Ing. Diego Danieli
- Pompe di calore
- La cogenerazione
- Recuperi termici: fumi di combustione, regimi di funzionamento (intermittente o attenuato), regolazione degli impianti, impianti a vapore, impianti a compressione d’aria
- Fonti energetiche rinnovabili (energia eolica, solare, geotermica e biomasse)
Modulo n. 5 - 04/02/2010 Docente Ing. Fabio Bignucolo
- La tecnologia del fotovoltaico e il conto energia
Modulo n. 6 - 09/02/2010
- Docente Prof. Fabrizio Dughiero
L'efficienza energetica nelle aziende che utilizzano apparati e macchine elettriche
- Docente Ing. Elena Pedrotti
Cenni di illuminotecnica e di efficienza energetica negli impianti di illuminazione

La partecipazione al corso in oggetto è riservata agli iscritti all'Ordine degli Ingegneri e agli iscritti al Collegio degli Ingegneri della Provincia di Venezia.
Potranno anche partecipare, in caso di posti disponibili, in ordine di preferenza:
- gli ingegneri iscritti agli altri Ordini degli Ingegneri del Veneto;
- gli ingegneri iscritti agli altri Ordini degli Ingegneri d'Italia;
- gli iscritti ad altri Ordini e Collegi professionali della Provincia di Venezia, previa verifica della competenza professionale sul tema oggetto del corso;
- gli iscritti ad altri Ordini e Collegi professionali del Veneto e delle altre Regioni, previa verifica della competenza professionale sul tema oggetto del corso;
- eventuali altre persone, anche non iscritte ad Ordini e Collegi professionali, previa verifica della competenza professionale sul tema oggetto del corso.

L'accettazione dell'adesione da parte della Fondazione sarà comunque sempre discrezionale e quindi non automatica

LA PREADESIONE COSTITUISCE VINCOLO PER LA SUCCESSIVA ISCRIZIONE AL CORSO E RELATIVO PAGAMENTO DELLA QUOTA DI PARTECIPAZIONE

19/01/2010 - CORSO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE “PROGETTARE EDIFICI DI CALCESTRUZZO IN ZONA SISMICA CON IL METODO DEGLI STATI LIMITE”

L'attività formativa si è conclusa in data: 08/02/2010
Mostra maggiori info
La Fondazione Ingegneri Veneziani, organizza un corso di aggiornamento “Progettare edifici di calcestruzzo in zona sismica con il metodo degli stati limite” che si terrà dal 19 Gennaio al 08 Febbraio 2010, presso l’Istituto Cardinal Urbani – Via Visinoni 4/c – Venezia Zelarino, per un totale di 36 ore a cura del Prof. Francesco Biasioli e dell’Ing. Carlo Doimo del Politecnico di Torino

Le assenze massime consentite sono pari al 20% sul monte ore totale.

Costi:
€ 450,00 + IVA (€ 540,00) per gli iscritti all'Ordine degli Ingegneri di Venezia,
€ 550,00 + IVA (€ 660,00) per i non iscritti

comprensivi della fornitura del seguente materiale didattico:
- Le due dispense ''Raccolta Quaderni Tecnici 0-5'' e ''Quaderno Tecnico 8'' di Biasioli - Doimo
- Il software ''Auto_C.A. for Euroconcrete'' fornito su chiavetta USB contenente anche le versioni pdf delle dispense e alcuni tool, documenti di approfondimento.
- Abbonamento annuale a ''Euroconcrete PLUS quaderni tecnici'' - www.euroconcrete.it
- Borsa tracolla, cancelleria


PROGRAMMA

LEZIONE 1 - martedì 19/01/2010 ore 9,00 – 13,00
L 1.1 Introduzione al corso: dalle tensioni ammissibili agli stati limite
Le basi del calcolo delle strutture in c.a.: i limiti del metodo delle tensioni
L 1.2 Il progetto di un edificio agli stati limite in zona sismica
Descrizione dell’opera, localizzazione, zona sismica, classe strutturale, Procedura di progetto. Tracciamenti e carpenterie di primo tentativo. Durabilità strutturale e materiali: classi di esposizione e specifica dei materiali Copriferri minimi e di progetto
L 1.3 Esame delle criticità
Errori comuni – Rigidezze degli elementi – Posizione e quantità degli elementi di controvento – Baricentro, raggi e ellisse delle rigidezze

LEZIONE 2 martedì 19/01/2010 ore 14,00 - 18,00
L 2.1 Lo stato limite di deformazione
Concetti di base, calcolo approssimato delle deformazioni - Predimensionamento degli spessori strutturale e verifica luci di calcolo
L 2.2 Analisi dei carichi (azioni permanenti e variabili)
Combinazione delle azioni – Modelli di analisi e stima delle sollecitazioni
L 2.3 Progetto/verifica a flessione
Tabella universale per progetto/verifica di sezioni inflesse con armatura semplice e doppia – confronto con il metodo delle tensioni

LEZIONE 3 martedì 26/01/2010 ore 9,00 – 13,00
L 3.1 Predimensionamento delle travi
Stati limite di esercizio: limitazione delle tensioni e di fessurazione – Aree di carico e criteri di progetto
L 3.2 Progetto/verifica a flessione e pressoflessione
Diagrammi di interazione, diagramma universale, progetto/verifica di sezioni inflesse con armatura semplice

LEZIONE 4 martedì 26/01/2010 ore 14,00 - 18,00
L 4.1 Predimensionamento dei pilastri
Snellezza limite, effetti del II ordine e criteri di progetto
L 4.2 Predimensionamento dei setti
Snellezza limite, effetti del II ordine e criteri di progetto
L 4.3 Computo sintetico delle quantità dei materiali
L 4.4 Verifica della regolarità in pianta

LEZIONE 5 lunedì 01/02/2010 ore 9,00 – 13,00
L 5.1 Le basi dell’analisi sismica
Oscillatore semplice, frequenze naturali, analisi modale
L 5.2 Azioni orizzontali
Imperfezioni geometriche, vento, sisma – Combinazione delle azioni orizzontali – Ripartizione delle forze orizzontali

LEZIONE 6 lunedì 01/02/2010 ore 14,00 - 18,00
L 6.1. Progetto/verifica a taglio
Elementi non armati/armati a taglio – Modello di Morsch – Criteri di progetto
L 6.2 Solai
Progetto delle armature, disposizioni costruttive

LEZIONE 7 lunedì 08/02/2010 ore 9,00 – 13,00
L 7. 1 Travi
Verifiche a flessione/taglio; progetto delle armature, disposizioni costruttive
L 7. 2 Pilastri
Verifiche a pressoflessione retta e deviata, Gerarchia delle resistenze, verifica a taglio, disposizioni costruttive

LEZIONE 8 lunedì 08/02/2010 ore 14,00 - 18,00
L 8. 1 Elementi di controvento
Ripartizione dei carichi e analisi delle sollecitazioni – Verifiche a pressoflessione e taglio, verifiche sismiche – Progetto delle armature, disposizioni costruttive.

La partecipazione al corso in oggetto è riservata agli iscritti all'Ordine degli Ingegneri della Provincia di Venezia.
Potranno anche partecipare, in caso di posti disponibili, in ordine di preferenza:
- gli ingegneri iscritti agli altri Ordini degli Ingegneri del Veneto;
- gli ingegneri iscritti agli altri Ordini degli Ingegneri d'Italia;

L'accettazione dell'adesione da parte della Fondazione sarà comunque sempre discrezionale e quindi non automatica

LA PREADESIONE COSTITUISCE VINCOLO PER LA SUCCESSIVA ISCRIZIONE AL CORSO E RELATIVO PAGAMENTO DELLA QUOTA DI PARTECIPAZIONE

15/12/2009 - SICUREZZA NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI (2°PARTE): LE NOVITA’ INTRODOTTE DAL D.LGS 81/08 E DAL D.LGS. 106/09 (16 ORE)

L'attività formativa si è conclusa in data: 27/01/2010
Mostra maggiori info
La Fondazione Ingegneri Veneziani, organizza il corso su “La Gestione della Sicurezza nei Cantieri temporanei o mobili - le novita’ introdotte dal D.Lgs 81/08 e dal D.Lgs 106/09 valido come corso di aggiornamento per coordinatori per la sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione dell’opera ai sensi del D.Lgs 81/2008 Titolo IV modificato ed integrato dal D.Lgs 106/2009” che si terrà dal 15 dicembre 2009 al 27 gennaio 2010 dalle ore 16.30 alle ore 20.30 - presso l’Istituto Berna – Via Bissuola, 93 – 30173 Venezia Mestre.
Il corso è valido per l'adempimento dell'obbligo formativo quinquennale dei coordinatori previsto dal D.Lgs. 81/2008 modificato ed integrato dal D.Lgs. 106/2009: le 16 ore sono un secondo modulo a completamento delle 40 obbligatorie.
Le assenze massime consentite per ricevere l'attestato di frequenza sono pari al 10% sul monte ore totale.
Costi:
€ 150,00 + IVA (Tot. 180,00) per gli iscritti all'Ordine degli Ingegneri di Venezia
€ 180,00 + IVA (Tot. 216,00) per i non iscritti all’Ordine degli Ingegneri di Venezia

PROGRAMMA

Modulo n 1 - 15/12/2009 Docente Arch. Cipriano Bortolato, Tecnico della Prevenzione, U.P.G
Organizzazione e gestione della sicurezza in cantiere.
Sistemi per la Gestione della Sicurezza ( SGS)
Informazione, formazione ed addestramento dei lavoratori

Modulo n 2 - 13/01/2010 Docente Dott. Luigi Della Valle, Tecnico della Prevenzione, U.P.G.
Macchine e impianti di cantiere. Nuova direttiva Macchine Verifiche e controlli in corso d’opera. Lavori in prossimità di linee elettriche
Requisiti di sicurezza delle attrezzature di lavoro di cui all’allegato V-D.lgs. 81
Disposizioni concernenti l’uso delle attrezzature di lavoro - allegato VI-D.lgs. 81.
Verifiche delle attrezzature di lavoro di cui all’allegato VII-D.lgs. 81
Dispositivi di protezione individuale: normativa, caratteristiche e scelta
Novità inerente rischi elettrici

Modulo n 3 - 20/01/2010 Docente Dott. Franco Bertolucci, Tecnico della Prevenzione, U.P.G.
Aggiornamenti normativi sui rischi specifici : vibrazioni, rumore, chimico, ….

Modulo n 4 - 27/01/2010 Docente Dott. Giancarlo Magarotto, Direttore Spisal Usl 12 Veneziana
Cenni sulle novità in materia di sorveglianza sanitaria
Analisi, valutazioni e confronto su casi reali con cenni di tecnica di comunicazione

ALLA FINE DEL CORSO, È PREVISTA UNA VERIFICA FINALE DI APPRENDIMENTO

IL CORSO E’ RISERVATO A COLORO CHE HANNO FREQUENTATO LA PRIMA PARTE DEL CORSO (24 ore)

LA PREADESIONE COSTITUISCE VINCOLO PER LA SUCCESSIVA ISCRIZIONE AL CORSO E RELATIVO PAGAMENTO DELLA QUOTA DI PARTECIPAZIONE

18/12/2009 - SEMINARIO TECNICO GRATUITO: PIANO CASA DELLA REGIONE VENETO A SOSTEGNO DEL SETTORE EDILIZIO (legge regionale 8 luglio 2009 n. 14) .

L'attività formativa si è conclusa in data: 18/12/2009
Mostra maggiori info
Premesso che

- la Regione Veneto ha predisposto specifiche norme per dare attuazione alle misure per il rilancio del settore edile e dell'economia del territorio, il c.d. Piano Casa;
- ai Comuni sono stati riservati adempimenti sugli eventuali limiti applicativi aggiuntivi rispetto alla normativa regionale, con previsione di interventi sostitutivi della Regione in caso di inadempimento degli Enti Locali;
- le finalità della Regione del Veneto sono quelle di migliorare la qualità del patrimonio edilizio esistente, di favorire l’utilizzo dell’edilizia sostenibile e il risparmio energetico;
- gli Ingegneri della Provincia di Venezia, assieme alle altre figure professionali che operano nel territorio, hanno la responsabilità di una corretta applicazione della normativa legata al c.d. Piano Casa, e di stimolare e promuoverne le finalità connesse alla rivitalizzazione del patrimonio edilizio esistente.

Tutto ciò premesso

- la Fondazione Ingegneri Veneziani dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Venezia nell’ambito del suo programma di formazione ed informazione, organizza un seminario rivolto ai propri iscritti sul c.d. Piano Casa.
- Il seminario vuole rappresentare l'occasione per evidenziare gli aspetti procedimentali, i limiti applicativi e le principali problematiche legate all'applicazione delle disposizioni regionali entro i cui parametri si muovono le scelte di ciascun Comune.

Il Seminario si terrà venerdì 18 dicembre p.v. dalle ore 9.00 alle ore 12.30 presso l’Istituto Cardinal Urbani - Via Visinoni 4/c – Venezia Zelarino.

PROGRAMMA
La giornata di studio, riservata agli iscritti all'Ordine degli Ingegneri della Provincia di Venezia, esaminerà la legge della Regione per il rilancio del settore edilizio. Tale rilancio passa attraverso interventi straordinari ed in deroga di ampliamento e di demolizione-ricostruzione, lo snellimento delle procedure edilizie ed urbanistiche, la promozione di programmi di rigenerazione urbana, sociale ed architettonica.
Concentrando l'attenzione sull'esperienza del Veneto, si evidenzieranno i limiti applicativi, i rapporti con la strumentazione urbanistica e con la disciplina delle destinazioni d'uso, le connessioni con le leggi di tutela e i risvolti con la normativa civilistica, con uno sguardo particolare agli incentivi previsti per la riqualificazione urbanistica.
Uguale attenzione sarà riservata agli adempimenti dei Comuni sugli eventuali limiti applicativi aggiuntivi rispetto alla normativa regionale e sugli interventi sostitutivi della Regione in caso di inadempimento degli enti locali.
Saranno altresì esaminate le disposizioni del Testo Unico Edilizia statale relative alla denuncia di inizio attività per gli aspetti procedimentali.
Ciascun argomento sarà oggetto di interlocuzione mediante la formulazione di domande da parte dei partecipanti.

Arch. Claudio PERIN (Funzionario della Direzione Urbanistica della Regione Veneto):
• La Legge Regionale e le sue finalità.
• Gli interventi straordinari ed in deroga.
• Gli ampliamenti e le demolizioni-ricostruzioni.
• La bioedilizia.
• Le destinazioni d'uso: limitazioni e requisiti prestazionali.
• I titoli edilizi che legittimano gli interventi.
• Il contributo di costruzione.
• Lo snellimento delle procedure edilizie.
• L’ambito di applicazione della dia e del permesso di costruire.
• I compiti dei Comuni, premialità e perequazione:
- recupero dei sottotetti;
- condomini e case a schiera: i limiti di cubatura e tipologici;
- maggiorazione del 10%.
• Problemi applicativi e quesiti.

Avv. Francesco CURATO ( Foro di Venezia):
• Problemi giuridici nell'applicazione della L.R. n.14/2009'':
- poteri (eventuali) dei Comuni in tema di disciplina della prima casa;
- rapporti tra la nuova legge e la normativa civilistica;
- rapporti tra la nuova legge e i beni vincolati (sia quelli culturali in senso stretto sia quelli
paesaggistici) .
• Applicazione della legge agli edifici demoliti o in via di demolizione.

Dott. Antonio VESPIGNANI (Direttore ANCE Venezia):
• L’impatto economico della legge regionale sul Piano Casa per il rilancio dell’attività edilizia.
• Le aspettative delle imprese.
• Gli effetti sulla qualità del patrimonio edilizio.

Arch. Oscar GIROTTO (Direttore ''Sviluppo del Territorio ed Edilizia'' del Comune di Venezia):
• Ruolo dei Comuni, ''l'applicazione dei benefici della LR 14/2009 nel Comune di Venezia: strumento per la riqualificazione del patrimonio edilizio che non elude il corretto equilibrio con la tutela del tessuto urbano e delle sue valenze storiche, testimoniali e paesaggistiche''.

13/11/2009 - LA GESTIONE DELLA SICUREZZA NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI: LE NOVITA’ INTRODOTTE DAL D.LGS. 81/08 MODIFICATO ED INTEGRATO DAL D.LGS. 106/2009

L'attività formativa si è conclusa in data: 14/12/2009
Mostra maggiori info
La Fondazione Ingegneri Veneziani, organizza il corso su “La Gestione della Sicurezza nei Cantieri temporanei o mobili: le novita’ introdotte dal D.Lgs. 81/08 modificato ed integrato dal D.Lgs. 106/2009” che si terrà dal 13 novembre al 14 dicembre 2009 dalle ore 16.30 alle ore 20.30 - presso l’Istituto Berna – Via Bissuola, 93 – 30173 Venezia Mestre.
Il corso è valido per l'adempimento dell'obbligo formativo quinquennale dei coordinatori previsto dall'allegato XIV del D.Lgs. 81/2008: le 24 ore sono un primo modulo delle 40 obbligatorie che potranno poi essere completate con altri moduli che la Fondazione organizzerà.

Le assenze massime consentite per ricevere l'attestato di frequenza sono pari al 10% sul monte ore totale.

Costi:
€ 210,00 + IVA (Tot. 252,00) per gli iscritti all'Ordine degli Ingegneri di Venezia
€ 250,00 + IVA (Tot. 300,00) per i non iscritti all’Ordine degli Ingegneri di Venezia

PROGRAMMA

Modulo 1 - 13/11/2009 - Docente Dott. Luigi Della Valle, Tecnico della Prevenzione, U.P.G.
Le novità introdotte dal D.Lgs. n. 81/2008 e s.m.i. (Testo Unico in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro) su riassetto e riforma delle norme vigenti in materia di salute e sicurezza dei lavoratori.
Il ruolo e i compiti dei soggetti del Sistema di Prevenzione aziendale
Obblighi e responsabilità di Datori di lavoro, dirigenti, preposti e lavoratori autonomi
L’art. 26 del D.Lgs 81/2008 - gestione della sicurezza nei lavori in appalto e il DUVRI (Documento unico di valutazione dei rischi interferenti)

Modulo 2 - 18/11/2009 - Docente Dott. Bertolucci Franco, Tecnico della Prevenzione, U.P.G.
Il Titolo IV del D.Lgs. 81/08: “Cantieri temporanei o mobili”
Le modifiche normative in merito agli obblighi e responsabilità di Committenti e Responsabili dei lavori
La figura del Responsabile dei Lavori nei canteri di lavori privati e pubblici
I criteri di nomina dei Coordinatori per la sicurezza in fase di progettazione e in fase di esecuzione nelle varie tipologie di opere.
I nuovi obblighi e le nuove responsabilità dell’impresa affidataria dei lavori
Le nuove metodologie per la verifica dell’idoneità tecnico-professionale di imprese affidatarie ed esecutrici (Allegato XVII Titolo IV)
Rapporti e relazioni tra committente/RUP - responsabile dei lavori, coordinatori, impresa affidataria, imprese esecutrici, lavoratori autonomi.- D.Lgs. 163/06
Il ruolo, le responsabilità e i nuovi requisiti professionali dei Coordinatori per la sicurezza in fase di progettazione e in fase di esecuzione dei Coordinatori. La nuova tipologia dei corsi di formazione e gli obblighi di aggiornamento (Allegato XIV Titolo IV)
Il rapporti tra Titolo IV e art 26 del Titolo I, nonché tra PSC, POS e DUVRI

Modulo 3 - 24/11/2009 Docente Dott. Agnesi Roberto, Medico, U.P.G. Responsabile Vigilanza ULSS 13
I contenuti minimi e i criteri metodologici per l’elaborazione di PSC,POS, PSS,
Il Piano di sicurezza e coordinamento. Analisi specifica dell'articolo 100 del D. Lgs n. 81/2008 e dell'allegato XV sui contenuti minimi del PSC.
Il Piano operativo di sicurezza. Definizione, contenuti minimi, collegamento con gli artt. 17 e 28 del D.Lgs. n. 81/2008.
Il Piano Sostitutivo di Sicurezza.
La Stima dei Costi della Sicurezza

Modulo 4 – 01/12/2009 Docente Dott. Agnesi Roberto, Medico, U.P.G. Responsabile Vigilanza ULSS 13
Esempi di redazione di Piani di Sicurezza Coordinamento
Esempi di redazione di Piani Operativi di Sicurezza
Esempi di Calcolo dei Costi della Sicurezza
Il Fascicolo con le caratteristiche dell’Opera previsto dall’allegato XVI. Differenza con il Piano di Manutenzione
Esempi di redazione del Fascicolo dell’Opera.

Modulo 5 – 03/12/2009 Docente Avv. Zampieron Anna, Penalista del Foro di Venezia
L'apparato sanzionatorio previsto dal D. Lgs n. 81/2008 e s.m.i.
La disciplina sanzionatoria ex D.Lgs. 758/1994.
Le responsabilità civili e penali dei coordinatori
Analisi delle posizioni processuali dei coordinatori alla luce della recente giurisprudenza
La responsabilità amministrativa delle persone giuridiche

Modulo 6 – 14/12/2009 Docente Dott. Luigi Della Valle, Tecnico della Prevenzione, U.P.G.
Norme per la prevenzione degli infortuni nei lavori in quota nelle costruzioni. Analisi delle novità legislative.
Ponteggi, opere provvisionali e lavori in quota.
Piano di Montaggio, Uso e Smontaggio dei Ponteggi – PiMUS.
Criteri metodologici per l’elaborazione del PiMUS
Le violazioni maggiormente riscontrate in materia di sicurezza nei cantieri
Verifica finale di apprendimento

LA PREADESIONE COSTITUISCE VINCOLO PER LA SUCCESSIVA ISCRIZIONE AL CORSO E RELATIVO PAGAMENTO DELLA QUOTA DI PARTECIPAZIONE

Pagine totali: 6 [1 2 3 4 5 6 ]