CORSO MIGLIORAMENTO SISMICO DI EDIFICI ESISTENTI MEDIANTE ESOSCHELETRI

Sede:la sede dell'Ordine degli Ingegneri della Provincia di Venezia, Via Bruno Maderna, 7 - Venezia Mestre.
Date:15/06/2018 dalle 15:00 alle 19:00
Costi:

€ 60,00 + IVA (€ 73,20) per gli iscritti all'Ordine degli Ingegneri di Venezia,

€ 60,00 + IVA (€ 73,20) per i non iscritti all'Ordine degli Ingegneri di Venezia

Sconto del 50% per gli under 35 iscritti all'Ordine degli Ingegneri di Venezia da meno di 3 anni

ISCRIZIONE:

E' scaduto il termine per l'iscrizione online.

L’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Venezia e la Fondazione Ingegneri Veneziani organizzano il corso “Miglioramento sismico di edifici esistenti mediante esoscheletri” che si terrà il giorno 15 giugno 2018 dalle ore 15,00 alle ore 19,00 - presso la sede dell’Ordine, Via Bruno Maderna 7 – Mestre Venezia, per un totale di 4 ore.

DOCENTE: Professor Ingegnere Paolo FORABOSCHI

Per ottenere l'attestato di frequenza ed il riconoscimento dei crediti formativi è necessaria la presenza all'intero corso e il superamento del Test finale.

Il Test dovrà essere compilato, pena l’annullamento dello stesso, seguendo attentamente le “Istruzioni per la compilazione” contenute nella prima parte del Modulo.
In caso di mancato superamento del Test, qualora il corso venisse replicato, il discente verrà invitato a ripetere la prova.


Numero minimo di partecipanti per l’attivazione del corso: 20

INTRODUZIONE
Questo corso, di 4 ore, tratta il miglioramento e l’adeguamento sismico del costruito mediante strutture esterne all’edificio, collegate al contorno del sistema strutturale esistente. Tali addizioni sono denominate esoscheletri, con parziale corrispondenza alla biologia.
Gli esoscheletri permettono di ottenere una serie di benefici in forma integrata: lavorazioni che non interrompono l’uso; nuove strutture non invasive degli spazi interni; irrigidimento dei sistemi strutturali; riduzione delle accelerazioni attinte dagli impalcati durante i terremoti; incremento delle capacità di tollerare sismi severi; affidabili previsioni delle risposte sismiche e dei costi; possibilità di sostituzione degli elementi che hanno risposto inelasticamente; rimodulazione dei caratteri architettonici. Gli esoscheletri tri-dimensionali permettono anche di intervenire sul sistema distributivo, in forma di nuove addizioni esterne sia puntuali sia estese, nonché di integrarvi sistemi per la riqualificazione energetica.
La mitigazione del rischio sismico di edifici con impianti e macchinari delicati, altamente tecnologici e assai costosi, deve incrementare la rigidezza e talvolta limitare le accelerazioni. A ciò si aggiunga che in molti casi gli interventi strutturali non possono interferire col servizio erogato: l’esoscheletro rappresenta la sola tecnica utilizzabile. Il caso più rilevante è rappresentato dagli edifici ospedalieri. Al contempo questi manufatti, seppure in servizio, spesso necessitano anche di una riqualificazione architettonica che gli esoscheletri favoriscono in forma integrata.

PROGRAMMA DEL CORSO

Venerdì 15 giugno 2018 dalle ore 15,00 alle ore 19,00

Argomenti trattati nel corso

- Prevenzione del danno sismico e salvaguardia della vita: rigidezza e portanza.

- Esoscheletro: bi-dimensionale, tri-dimensionale, reticolare (diagrid), flessionale, misto.

- Esoscheletro nelle costruzioni ex-novo: casi notevoli.

- Esoscheletro e pre-esistenza: prevenzione del danno sismico nelle costruzioni esistenti condizionate dalla verifica allo SLO.

- Quando l’esoscheletro permette il miglioramento o l’adeguamento strutturale: criteri per la progettazione strutturale degli esoscheletri (impalcati esistenti; attenuazione dell’accelerazione in risposta allo SLO; sfruttamento della capacità resistente).

- Quando l’esoscheletro conferisce un carattere architettonico all’esistente
potenzialità dell’esoscheletro: rigenerazione architettonica e urbana.

- Casi studio. Due esempi applicativi: una realizzazione e un progetto (adeguamento sismico di un plesso scolastico con esoscheletro misto acciaio-cls; miglioramento sismico di un ospedale con esoscheletro in acciaio).

CREDITI FORMATIVI: (SOLO PER INGEGNERI)
Per gli Ingegneri la frequenza all’intero corso, darà diritto ad acquisire 4 CFP.

La partecipazione al corso in oggetto è riservata agli iscritti all'Ordine degli Ingegneri della Provincia di Venezia e agli Ordini d’Italia
Potranno inoltre partecipare SENZA IL RICONOSCIMENTO DEI CREDITI FORMATIVI eventuali altri professionisti, iscritti e non ad Ordini e Collegi professionali, previa verifica della competenza professionale sul tema oggetto del corso.

Per iscriversi all’evento è necessario che il professionista interessato sia utente della Fondazione. Iscrizione gratuita possibile collegandosi al sito dell'Ordine degli Ingegneri della Provincia di Venezia.
Per maggiori informazioni si prega di contattare la Segreteria della Fondazione allo 041.5289114.


L'accettazione dell'adesione da parte dell’Ordine e della Fondazione sarà comunque sempre discrezionale e quindi non automatica.

L'ISCRIZIONE AL CORSO COSTITUISCE VINCOLO AL SUCCESSIVO PAGAMENTO DELLA QUOTA DI PARTECIPAZIONE.